Scarpe minimaliste! Approccio con il metodo corretto-;)

scarpe-minimaliste

Negli ultimi anni si è avuto un incremento dell’uso delle scarpe minimaliste, i motivi sono tanti e di grande interesse!

La differenza principale tra una scarpa ammortizzata e una scarpa minimalista è il drop: il Drop rappresenta il differenziale tra l’avampiede e il tallone, solitamente ridotto nelle scarpe minimaliste, inoltre come ulteriore caratteristica la scarpa con appoggio naturale si presenta molto più leggera e flessibile, questa caratteristica è sia dovuta allo spessore della suola ridotto, sia ai principi di costruzione, solitamente non ha il supporto dell’arco plantare.

Le scarpe minimaliste seguono il principio del Barefoot, sono nate per emulare la camminata o la corsa a piedi nudi o cercare di garantire la stessa sensazione, sono essenziali per offrire una maggiore protezione dalla superficie del terreno.

Benefici e differenza delle scarpe minimaliste nella corsa:

La prima sensazione evidente è quella del diverso appoggio del piede rispetto alle scarpe ammortizzate, solo indossando una scarpa con appoggio naturale si percepisce subito un appoggio più centrale del piede, con una posizione più avanzata del baricentro. La motivazione è lo spessore ridotto del tallone, che nelle scarpe ammortizzate risulta essere il primo punto di contatto con il terreno.

barefoot-running

Tornando alla corsa naturale, parecchi studiosi affermano i benefici nel correre con una scarpa che condiziona il meno possibile l’appoggio del piede, è evidente che una scarpa più strutturata condiziona in maniera incisiva l’appoggio sul terreno e di conseguenza la postura corporea.

Come nella camminata, nella corsa naturale il primo punto di appoggio è l’avampiede, ed in un secondo momento il tallone, viceversa con scarpe ammortizzate il primo punto di appoggio è la parte esterna del tallone, questo movimento ripetuto secondo studi recenti può essere dannoso e provocare infortuni.

La tecnica di corsa corretta sarebbe quella di avere una buona frequenza e una posizione del corpo abbastanza avanzata, la mia personale opinione è che le scarpe con un notevole grado di ammortizzazione non permettono questo | se guardiamo chi pratica atletica a livello professionale corre in questo modo.

Ovviamente l’approccio e la tecnica di corsa possono variare anche in base alle distanze percorse.

Un altro aspetto fondamentale è quello della percezione del terreno:

Se si corre con scarpe ammortizzate, avendo il tallone molto protetto dalla suola, ci fà spesso andare oltre i nostri limiti, “fare e non sentire” invece con una scarpa minimalista abbiamo subito la percezione del livello di sofferenza muscolare nel caso ce ne sia.

Passaggio alle scarpe minimaliste

Questo aspetto è fondamentale per passare alla corsa naturale, deve essere molto graduale, i tempi variano in base a fattori come predisposizione, peso e postura.

“Personalmente sono anni che uso Vibram Fivefingers, molto prima di iniziare a venderle, prima di correre con queste scarpe ho eseguito un periodo di adattamento abbastanza lungo”.

La mia fase di transizione per circa 3 mesi è stata questa:

Iniziare a camminare per circa 20 giorni con scarpe minimali o scalzo dove possibile, per la corsa invece alternavo le Vibram Fivefingers con le New Balance Cat. A2, ho un peso medio 73 Kg, non sono mai andato oltre le A2.

Solitamente facevo i ¾ degli allenamenti con le New balance e nella parte finale usavo le Vibram Fivefingers, fino al passaggio completo.

Per correttezza bisogna dire che ogni individuo ha le proprie caratteristiche, questo vuol dire che ognuno deve cercare di capire la scarpa adatta a sé, non esistono delle regole fisse le variabili sono tante, provare non è dannoso se lo si fa in maniera corretta per capire se correre con una scarpa ammortizzato o minimale.

Per maggiori info su questo articolo contattaci attraverso il blog o il nostro E-commerce  www.sixjibesport.com

Un pensiero su “Scarpe minimaliste! Approccio con il metodo corretto-;)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *