Luna Sandals Oso Flaco – Primo Test di Riccardo Ageno

Luna Sandals oso Flaco

Parli di Luna Sandals e parli di leader di mercato dei sandali minimalisti. E se sono leader del mercato dei sandali per il barefoot running, un motivo effettivamente c’è. I Luna Sandals Oso Flaco restano almeno per ora l’unico sandalo Luna specifico per il Trail Running.

I Luna Sandals Oso Flaco hanno 12 mm di suola Vibram Megagrip con tasselli radi e molto performanti che dovrebbero ricordare gli artigli di un “orso magro”, oso flaco per l’appunto.


Appena apri la confezione dei Luna Sandals Oso Flaco e vedi effettivamente la cura dei dettagli: i lacci
sono di una qualità eccellente, si apprezza al tatto e si vede che è roba resistente ma di una morbidezza che non ti darà problemi all’infradito mentre corri.

Dietro al laccio che va sopra al tallone sul tendine d’Achille c’è una morbida protezione in cuoio che evita gli
sfregamenti.

Le fibbie sono fatte molto bene e il sistema d’allacciatura è semplice, intuitivo
ma soprattutto molto stabile. Dico molto stabile anche se li ho provati subito con il laccetto
secondario che arriva compreso nel prezzo insieme ai sandali. Quando stringi, se stringi
bene e regoli bene, il sandalo si incolla al piede.

Come se non bastasse, il rivestimento del sandalo in Monkey Grip Technology, dove spicca impresso in rilievo il marchio Luna Sandals, lo rende altamente antiscivolo, ed è molto fastidioso avere un sandalo che, una volta bagnato, non ti sta ben fermo sotto al piede che ti slitta nel sandalo stesso; Con i Luna Sandals Oso Flaco non accade.
Ho provato i Luna sandals Oso Flaco in una giornata freddina di fine Novembre (3 gradi alla partenza). Il freddo sui piedi si fa sentire, ma dopo 10 minuti ti riscaldi e passa tutto nonostante non abbia usato alcun calzino.

Non pioveva da alcuni giorni ed il fango non era più fresco, quindi li ho potuti testare in una situazione non eccessivamente complicata.
Ho corso sui miei sentieri preferiti per 12 km con più di 500 metri di dislivello positivo e negativo, un giretto da un’oretta e venti. Ho spinto, perchè volevo allenare la corsa in salita, e ho corso praticamente su tutte le salite presenti nel mio giro.
Che dire?
A parte qualche iniziale indecisione con la regolazione dei lacci, cosa che è normalissima con dei sandali nuovi, una volta regolati come volevo non ho avuto alcun problema di stabilità.
Sul fango non fresco e sul sentiero comunque umido con tratti di rocce, sterrato e fanghiglia, la suola Vibram in Megagrip ha retto alla grande. Nessun problema di equilibrio, nessuna scivolata del sandalo ma soprattutto nessun accumulo di fango tra i tacchetti.
Ora, secondo me questa è la situazione più pericolosa: se una suola non riesce a drenareil fango, si forma uno strato  compatto e cementato di fango che la fa praticamente diventare piatta, e quindi si scivola molto di più. Se si osserva la tassellatura della suola dei Luna Sandals Oso Flaco, si può notare che i tacchetti sono molto radi. Questo fa scivolare via gli accumuli di fango in poco tempo, e la suola resta performante, sempre.
Unica pecca, da buon corridore scalzista quale sono, è lo spessore. Il sandalo effettivamente è un sandalo abbastanza spesso: 12 mm di suola non sono pochi, nonostante il drop zero, nascondono molto gli urti col terreno. Sono molto, molto protettivi: nei sentieri dove con sandali meno spessi (tipo Shamma warriors, 5 mm di suola) sento le pietre, sento le asperità del terreno, con questi vado molto più spedito perchè mi proteggono.
Può essere un pro, e può essere un contro. Il pro è, appunto, il fatto che si corre alla grande, senza intoppi, senza sentire che ogni tanto hai pestato il sasso più bastardo, e secondo me è quello che uno vorrebbe avere quando affronta una gara, o terreni particolarmente difficili come i trail su monti o su sentieri particolarmente rocciosi.

Ma di contro hanno il fatto che più aumenti lo spessore e meno il piede lavora. Mentre con altri
sandali o scarpe minimal di spessore minore riesco a lavorare coi piedi quasi quanto lavoro a piede nudo, con i Luna Sandals Oso Flaco posso permettermi di sforzarlo un po’ di meno, questo si traduce inevitabilmente in un minor allenamento per i piedi ma nella possibilità di spingere di più, avere meno pensieri e magari riuscire a fare più km con un dispendio energetico più basso.

A voi la scelta, intanto io mi riservo di provarli sul fango, che in questi giorni ha piovuto di brutto ed ora che arriva il weekend posso andarmi a sporcare ben bene.

Sono Disponibili online da Six Jibe Sport – lo shop online leader europeo in calzature minimaliste!

Buone corse!

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *