Barefooting: il Nord Europa un esempio da seguire!

barefooting

Perché il barefooting si è affermato prepotentemente in Europa del nord? Perché camminare a piedi nudi è un piacere!

Non vorrei sottolineare i soliti discorsi riguardanti le cattive abitudini degli italiani, ma anche sul Barefooting siamo il fanalino di coda in Europa, nonostante le condizioni climatiche favorevoli e il meraviglioso territorio che ci circonda.

Tra i motivi principali a mio avviso gioca un ruolo fondamentale il fattore moda, noi italiani siamo attenti al look e all’estetica geneticamente, in qualsiasi situazione, ed ovviamente pensare di camminare scalzi per strada o in un parco è quasi utopia, la moda ci condiziona talmente tanto da cambiare il nostro stile di vita e le potenzialità che ognuno di noi potrebbe esprimere.

Inoltre siamo un popolo di sedentari, e chi pratica sport frequenta soprattutto club sportivi, su questo argomento non riesco a trattenermi dal dire la mia opinione:

Risiedo da circa 13 anni nella provincia di Varese “confine Svizzero” in piena zona Prealpina, non riesco a capacitarmi come mai la maggior parte delle persone pratica sport nei club sportivi “ovvero al chiuso”, quando lo sport per definizione sarebbe quello di praticare l’attività sportiva all’aperto”, oramai l’indotto crea in continuazione nuove tendenze, improbabili corsi con strani nomi anglosassoni, condotti nella maggior parte dei casi da istruttori improvvisati e sottopagati.

Al contrario nel nord Europa questa strana tendenza di camminare scalzi anche nelle aree urbane è in continua crescita, ho potuto constare tutto ciò personalmente nel 2011 durante un viaggio in bicicletta di una settimana da Varese a Basilea; ci siamo fermati un giorno intero a Bregenz, una bellissima cittadina austriaca sul lago di Costanza, un lembo di terra al confine con la Germania;  posso affermare con mio stupore che almeno il 30% delle persone, soprattutto i giovani camminano a piedi nudi ed è stato facile imbattersi in gruppi di ragazzi che si allenavano per strada e “socializzavano”.

Barefooting è un termine poco noto, ma in realtà il concetto è basilare; quello di camminare a piedi nudi ovunque sia possibile, esiste un vero e proprio popolo “Barefooters” che pratica questa filosofia, per alcuni è quasi una fede, alla base di questa fede c’è la libertà, l’amore e il rispetto per la natura e gli animali.

Consigli sul Barefooting

Il mio consiglio è quello di provare un primo approccio al Barefoot con dei semplici esercizi:

  • Osserva i tuoi piedi e massaggiandoli cerca di capire i punti più sensibili, è un primo approccio per famigliarizzare con i tuoi piedi che fino ad ora erano a te sconosciuti.
  • Nella maggior parte dei casi i piedi sono differenti tra di loro, carca di percepire le differenze.
  • La potenza di ogni singolo passo: cammina sul pavimento e cerca di percepire il feedback da ogni singolo passo, avrai delle sorprese inaspettate.
  • Inizia subito: cammina scalzo 15 minuti al giorno su superfici lisce e agevoli, avrai immediatamente un beneficio psicofisico.

Se hai trovato questo articolo interessante, seguici e interagisci con il nostro Blog, raccontaci la tua esperienza e i tuoi punti di vista.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *